Caldaie e centrali termiche

Le normali caldaie riescono a utilizzare solo una parte del calore sensibile dei fumi di combustione a causa della necessità di evitare la condensazione dei fumi che da origine a fenomeni corrosivi. Il vapore acqueo generato dal processo di combustione (circa 1,6 kg per m³ di gas) viene quindi disperso in atmosfera attraverso il camino: la quantità di calore in esso contenuta, definito calore latente, rappresenta ben l'11% dell'energia liberata dalla combustione, la stessa che non riesce ad essere recuperata. La caldaia a condensazione, invece, può recuperare una gran parte del calore latente contenuto nei fumi espulsi attraverso il camino. La particolare tecnologia della condensazione consente infatti di raffreddare i fumi fino a farli tornare allo stato di liquido saturo (o in taluni casi a vapore umido), con un recupero di calore utilizzato per preriscaldare l'acqua di ritorno dall'impianto. In questo modo la temperatura dei fumi di uscita (che si abbassa fino a 40°C) mantiene sempre lo stesso valore della temperatura di mandata dell'acqua, ben inferiore quindi ai 140 - 160 °C dei generatori ad alto rendimento e ai 200 - 250 °C dei generatori di tipo tradizionale. Disponiamo dei principali marchi di caldaie a condensazione: Viessmann, Junkers, Vaillant, Immergas, Ecoflam, Beretta, etc.; siamo in grado di consigliarvi il prodotto adatto alle vostre esigenze e seguirvi dall’installazione alla messa in funzione, nonché nella registrazione in Regione della caldaia installata tramite l'ente C.U.R.I.T. Inoltre l’installazione di una caldaia a condensazione abbinata all’installazione di testine termostatiche sui radiatori vi permette di usufruire della detrazione fiscale del 55%.

Share by: